Il procedimento di valutazione ambientale

Sommario

La documentazione disponibile

Tutta la documentazione relativa al procedimento di valutazione di impatto ambientale, che si concluderà nel 2017 con l'adozione del decreto misteriale che decreta la compatibilità ambientale del progetto, è reperibile presso il sito del Ministero dell'ambiente a questo indirizzo:

Si tratta di 224 documenti di varia importanza.

Gli elaborati di progetto di Terna

Tutti gli elaborati di progetto sono disponibili sul sito del Ministero dell'ambiente a questo indirizzo:

https://va.minambiente.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/1494/2289?Testo=&RaggruppamentoID=2&x=20&y=18#form-cercaDocumentazione


Un testo molto utile da cui partire è rappresentato dalla Relazione tecnica illustrativa del progetto.

relazione_tecnica_RU22290C1BCX10000_00.pdf

Relazione tecnica illustrativa di Terna

La relazione tecnica illustrativa della prima versione del progetto, presentata nell'ambito del procedimento di VIA nel 2013

I profili longitudinali dell'elettrodotto

Tra gli elaborati di progetto di notevole interesse vi è il profilo longitudinale dell'opera come da progetto originario, dal quale si possono ricavare informazioni circa l'altitudine di collocazione dei tralicci e la loro altezza.

profilo_longitudinale_2013_LU22290C1BCX10001_00.pdf

Il profilo longitudinale dell'elettrodotto nel progetto originale

Delocalizzazione della linea elettrica a 220 kV "Lavis - Borgo Valsugana" T.22290 - Variante compresa fra i picchetti 22a e 54a Piano Tecnico delle Opere - Profilo longitudinale LU22290C1BCX10001- 15/03/2013

Questo è invece il profilo longitudinale del progetto definitivo.

LU22290C1BCX10001_02-Profili.pdf

Il profilo longitudinale dell'elettrodotto nel progetto definitivo

Delocalizzazione della linea elettrica a 220 kV "Lavis - Borgo Valsugana" T.22290 - Variante compresa fra i picchetti 22a e 54a Piano Tecnico delle Opere - Profilo longitudinale LU22290C1BCX10001_002, 18/07/2019

Lo studio di impatto ambientale di Terna

Il documento è suddiviso in capitoli disponibili come file separati:

È disponibile anche una sintesi dello studio dello SIA:

studio_impatto_TERNA_elettrodotto_pergine_sintesi_non_tecnica.pdf

Studio di impatto ambientale - Sintesi non tecnica - Terna S.p.A.

15/03/2015 - Disponibile anche a questo indirizzo:

https://va.minambiente.it/File/Documento/121822

Il parere della Provincia Autonoma di Trento

Nell'ambito del procedimento di valutazione di impatto ambientale la Provincia Autonoma di Trento e la sua amministrazione sono tenute a dare il loro parere, favorevole o meno, relativamente alla realizzazione della delocalizzazione dell'elettrodotto.

Alla delibera della Provincia che fornisce il parere favorevole sono allegati:

  • 18 pareri tecnici relativi al progetto originario

  • 13 pareri tecnici relativi al progetto aggiornato presentato da Terna dopo la prima fase di VIA.

La delibera e tutti i documenti allegati sono reperibili a questo indirizzo:

https://va.minambiente.it/File/Documento/173238

Una sintesi generale di tutto il procedimento che porterà la Provincia ad esprimere il parere è rappresentato dal Rapporto istruttorio della pratica VIA-2014.04.

In questo documento si ricostruiscono tutte le fasi del procedimento di valutazione di impatto ambientale:

  • si fa un'analisi del progetto originario;

  • si riassumono i pareri e le critiche al progetto originale che portano a chiedere a Terna di fornire documentazione integrativa;

  • si fa un'analisi delle integrazioni di Terna e del progetto modificato per venire incontro alle perplessità sollevate nei pareri al progetto originario.

Servizio_autorizzazioni_rapporto_istruttorio_2015.pdf

Rapporto istruttorio della pratica VIA - 2015

Elaborato dal Servizio Autorizzazioni e valutazioni ambientali - Ufficio per le Valutazioni ambientali - Provincia Autonoma di Trento - dicembre 2015

Vi sono alcuni documenti che sono fondamentali per comprendere alcune anomalie nella valutazione dell'impatto paesaggistico del nuovo elettrodotto.
Il primo è il è il parere della Sottocommissione per il Paesaggio (Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio - Commissione provinciale per l'urbanistica e il paesaggio) adottato con delibera n. 220/14 nel 2014.

parere_SottoCUP-220-14.pdf

Parere della Sottocomissione per il Paesaggio

Parere della SottoCUP, del 26 novembre 2014

Nel verbale della Sottocommissione CUP si evita di scrivere "parere favorevole". Nelle conclusioni si legge:

  • «[i]n definitiva pertanto, tenuto conto della situazione dei luoghi, della conformazione morfologica, colturale ed espositiva delle aree, si ritiene che, sulla base delle analisi puntuali precedentemente evidenziate, vada assicurata la verifica dell’interramento dei tratti più problematici delle linee previste, approfondendo gli ulteriori aspetti localizzativi dei sostegni e di tracciato delle linee, in maniera tale da ridurre gli impatti paesaggistici e migliorare l’inserimento delle opere in relazione alla rilevanza morfologica, culturale e paesaggistica dei territori attraversati.»

Per quanto concerne la porzione di elettrodotto da collocarsi nel territorio di Civezzano, la Sottocommissione evidenza come esso entri

  • «in interferenza visiva con l’abitato di Seregnano per la collocazione a monte di tre tralicci di altezza non irrilevante che attraversano trasversalmente questa parte di valle. Anche tra l’abitato di Barbaniga e Garzano è previsto l’attraversamento del nuovo tratto di elettrodotto che appare particolarmente critico per l’interferenza con i nuclei abitati e la visibilità di alcuni dei suoi elementi, in particolare il traliccio n. 3, collocato giusto sulla cima di un crinale. [Dosso di Penedallo, ndr] Per l’intero tratto della linea a 220 kV appare necessaria una approfondita verifica localizzativa e una conseguente ridefinizione progettuale. Soprattutto risulta necessaria una esatta corografia delle aree in cui sono collocati i tralicci, con individuazione delle precise altezze dei tralicci stessi e una documentazione fotografica che chiarisca la collocazione del traliccio rispetto al versante, alla linea di crinale oltre che alla sua sommità. Rilevati questi problemi, si ritiene che tale contesto richieda di valutare soluzioni alternative quali l’interramento di tratti di linea: risulta evidente che l’altezza dei tralicci, la loro collocazione sulla sommità di versanti o prossima a elementi paesaggistici significativi, quali i nuclei storici che segnano il versante a monte di Civezzano, sollevi problematicità rispetto al nuovo tracciato proposto.»

A seguito di questo, ed altri pareri, il Ministero dell'ambiente chiede a Terna di fornire documentazione integrativa al progetto e di proporre alcune alternative al progetto.

Richieste di integrazioni e progetto alternativo

Le richiesta di integrazioni a Terna del Ministero dell'ambiente sono disponibili a questo indirizzo:

https://va.minambiente.it/File/Documento/128115

In particolare la Commissione Tecnica di Verifica dell'Impatto Ambientale richiede a Terna di:

  • 2. Fornire le opportune controdeduzioni alle osservazioni ad oggi pervenute, con la corrispettiva indicazione su cartografia delle aree a cui si riferiscono;

  • 3. Proporre modifiche progettuali che permettano di tenere in dovuta considerazione le motivazioni del parere della Provincia autonoma di Trento;

  • 20. Nel SIA non vengono poste mitigazioni per la componente paesaggio. Si ritiene utile la possibilità di utilizzare, in base alle caratteristiche paesaggistiche e percettive delle unità di passaggio interferite, e tenuto conto anche delle possibili interazioni con l'avifauna locale. tipologie di sostegno alternative alla soluzione standard adottata localizzandole cartograficamente e verificandone l'inserimento mediante opportune foto simulazioni maggiormente dettagliate.


Terna, come visto nella ricostruzione del Rapporto istruttorio, risponde solo in parte alle richieste:

  • fornisce alternative progettuali che comunque non comportano l'interramento, nemmeno parziale, nella delocalizzazione dell'elettrodotto Borgo Valsugana-Lavis, con le motivazioni che vedremo;

  • non fornisce, per la delocalizzazione dell'elettrodotto alcuna nuova foto simulazione come richiesto dalla SottoCUP e dal Ministero dell'ambiente.


Il progetto alternativo, per quanto riguarda la delocalizzazione dell'elettrodotto nella zona di Pergine e Civezzano, apporta solo alcune modifiche marginali a quello originario:

  • alcuni tralicci vengono collocati ad altitudini inferiori;

  • viene aggiunto un traliccio ulteriore tra il Dosso di Penedallo, il cui traliccio è stato lievemente abbassato di quota, e Barbaniga.

Le variazioni apportate al progetto originario

i dettagli delle modifiche di progetto:

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

Il parere del Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio in merito al progetto alternativo, e che si sarebbe dovuto adeguare alle indicazioni della Sottocommissione CUP, è laconico.

Vi si legge, infatti:

  • «Per quanto riguarda l'aspetto paesaggistico, esaminata la documentazione progettuale allegata alla domanda in esame, si ritiene che le principali criticità, già evidenziate dalla Commissione provinciale per l'urbanistica e il paesaggio - Sottocommissione per il Paesaggio nel verbale n. 220/14 di data 26.11.2014, allegato al parere dd. 11.12.14, prot. n. 661171, risultino confermate. Si evidenzia infatti come l’attraversamento delle nuove linee interessino ancora punti particolarmente sensibili sia a nord dell’abitato di Pergine Valsugana che in prossimità dell’abitato di Roncogno. Al pari l’attraversamento del bene ambientale individuato dal PUP denominato “Casteller” appare peggiorativo sotto l’aspetto dell’impatto paesaggistico rispetto alla prima versione progettuale, in quanto, dai principali punti di osservazione localizzati a sud del bene ambientale la nuova linea elettrica interferisce visivamente con la percezione del bene medesimo nella sua unitarietà.»

Può sembrare un parere favorevole?

servizio_urbanistica_parere_progetto_definitivo2015.pdf

Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio - parere sul progetto alternativo

Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio parere del 14/09/2015, prot. 465511.

Il parere della Provincia sul progetto definitivo

Con Deliberazione della Giunta provinciale n. 28 del 20 gennaio 2016 la Provincia da il proprio parere favorevole alla realizzazione dell'opera. Allega anche una serie di prescrizioni a cui Terna dovrà adeguarsi. Tra queste, per quanto riguarda il progetto di delocalizzazione, si prescrive:

  • «La linea a 220 kV dovrà seguire il tracciato proposto nelle integrazioni progettuali depositate da TERNA al Servizio Autorizzazioni e valutazioni ambientali in data 7 agosto 2015 ad esclusione della tratta tra i tralicci n. 17 e n. 20 che dovrà seguire l’andamento della soluzione originariamente proposta.»

Il progetto definitivo prevede quindi di seguire il progetto alternativo salvo che ne tratto dal traliccio n. 17 al n. 20, per il quale si seguirà invece il progetto originario.

delibera_giunta_20gennaio2016-n.28.pdf

Deliberazione della Giunta provinciale n. 28 del 20 gennaio 2016

La delibera della giunta che da parere favorevole alla realizzazione dell'opera, approvando il progetto alternativo di Terna salvo che per i tralicci dal 17 al 20 che avranno la collocazione prevista dal progetto originario.

Il Decreto del Ministero Ministero dell'Ambiente n. 223 del 31 agosto 2017

con il Decreto del Ministero dell'Ambiente di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Razionalizzazione e sviluppo della Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale nell'area di Trento - Delocalizzazione della linea elettrica a 220 kV "Borgo Valsugana-Lavis" (T.22.290) si dichiara la compatibilità ambientale del progetto di delocalizzazione dell'elettrodotto a 220 kV, da ricostruirsi secondo lo standard a 380 kV.

L'art. 1 (Quadro Prescrittivo) alla sez. A) prescrive quale debba essere il progetto definitivo:

  1. Per il tracciato delle linee aeree considererà le seguenti precisazioni nel progetto esecutivo:

  • la linea 220 kV dovrà seguire il tracciato di progetto nella tratta tra i tralicci n. 17 e n. 20 mentre dovrà attenersi alla integrazione progettuale depositata in data 7 agosto 2015.

Il testo del decreto è reperibile a questo indirizzo:

https://va.minambiente.it/File/Documento/209593

Gli allegati sono disponibili a questo indirizzo:

https://va.minambiente.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/1494/2289?Testo=&RaggruppamentoID=23#form-cercaDocumentazione